Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguici tramite mail

Per alcune aree tematiche cliccare sulle immagini.

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8 tag foto 9 tag foto 10 tag foto 10

martedì 16 luglio 2013

Riflettendo sul “caso” Ablyazov (Kazakistan)

Risvegliare le coscienze...
Ci si può chiedere che effetto può avere
Amnesty International
nella lotta in difesa
dei diritti dell’uomo.
La risposta è: una costante educazione
dell’opinione pubblica.
Il risveglio della coscienza del maggior
numero di persone,
che rivendicano per gli altri quei diritti
che giudicano fondamentali per la propria
vita,
è la premessa diretta alla liberazione,
o almeno a un trattamento meno disumano,
del maggior numero possibile di prigionieri
per motivi di coscienza.
La vittoria del diritto e dell’umanità
non è certamente obiettivo a portata di mano
e noi non l’attendiamo subito e dappertutto.
Non arriverà domani.
Ma dopodomani sì,
se oggi avremo fatto, ognuno e tutti insieme,
la nostra parte.
Gli stoici dicevano:
che la giustizia sia fatta e vada pure il mondo
alla rovina.
Ma è ben più vera la correzione apportata da
KANT  al celebre detto:
fa’ quello che devi affinché il mondo non vada
in rovina:
“fiat iustitia ne pereat mundus” “.
(PITER BENENSON, fondatore di A.I.)
***

Nessun commento:

Posta un commento