Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguici tramite mail

Per alcune aree tematiche cliccare sulle immagini.

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8 tag foto 9 tag foto 10 tag foto 10

lunedì 5 agosto 2013

I princìpi morali possono valere in politica?


Per parlare del rapporto tra princìpi morali e politica…

“Il testo canonico ancora una volta è Il Principe di Machiavelli, in particolare il capitolo XVIII che comincia con queste fatali parole: «Quanto sia laudabile in un principe mantenere la fede, e vivere con integrità e non con astuzia, ciascuno lo intende: non di manco si vede per esperienza, ne’ nostri tempi quelli principi avere fatto gran cose che della fede hanno tenuto poco conto». La chiave di tutto è l’espressione «gran cose». Se si incomincia a discutere intorno al problema dell’azione umana, non dal punto di vista dei princìpi, ma dal punto di vista delle   «gran cose», cioè del risultato, allora il problema morale cambia completamente aspetto, si rovescia radicalmente.   Il lungo dibattito sulla ragion di stato è un commento durato secoli a questa affermazione, perentoria e inconfondibilmente veridica: che nell’azione politica contano non i princìpi ma le grandi cose”.

***

“Ho più volte contrapposto la democrazia ai governi non democratici. Ritengo infatti che una delle caratteristiche positive della democrazia, che ci induce a dire che essa è la migliore, o la meno cattiva, delle forme di governo, è anche questa: la democrazia è quel sistema politico che permette il maggiore avvicinamento tra le esigenze della morale e quelle della politica”.

 (Norberto Bobbio, Elogio della mitezza, Il Saggiatore, Milano 2010, pagg. 59; 96-97; 102)

1 commento:

  1. La democrazia in Italia per rinascere ha bisogno della massima trasparenza e fiducia reciproca fra i cittadini, ha bisogno di bandire quanto è più possibile la simulazione e l’inganno. Bene. Avete presenti in questi giorni le reazioni deliranti alla sentenza della Cassazione da parte di una caterva di cittadini clonati e di politicanti asserviti? Dove ci porterà l’eventuale trionfo della strategia della menzogna ?

    RispondiElimina