Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguici tramite mail

Per alcune aree tematiche cliccare sulle immagini.

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8 tag foto 9 tag foto 10 tag foto 10

martedì 13 ottobre 2015

La strage dei bambini in Brasile e non solo. Uscire dall'indifferenza.



Insegnate ai vostri figli
che non c'è gloria
o eroicità nella guerra.
Insegnate che la gloria deriva
dalle azioni
che prevengono la guerra
e che gli eroi sono coloro che
tali azioni realizzano
(tratto dalla pagina facebook di Banksy, traduzione nostra).


Ancora in  sordina -  anche se pare si stia dissolvendo un po’ la cortina di silenzio ed indifferenza dei media -  si dà notizia del massacro sistematico dei bambini di strada, soprattutto in Brasile (per “ripulire” Rio in vista delle Olimpiadi) da parte di chi invece dovrebbe proteggerli: dal sito del tg3, 10 ottobre 2015 e dal sito di repubblica, 9 ottobre 2015
E intanto  vediamo scorrere in questa nostra bella Italia la vita serena e gioiosa dei nostri figli e nipotini, al più segnata dalle piccole angustie del quotidiano.
Che cosa possiamo fare, oltre il com-pianto, le pubbliche prese di posizione, perché sia resa giustizia a tanti innocenti - bambini non diversi dagli altri - la cui unica “colpa” è stata quella di nascere nei luoghi della guerra, della violenza e della disperazione?


I funerali di un ragazzino ucciso 
da agenti di polizia di una favela di Rio
(dal sito di Repubblica)
E, per me credente, che posso fare oltre la quotidiana supplica a Dio - che imperscrutabilmente tace, nel silenzio di ogni ricorrente olocausto - affinché coloro che piangono siano consolati?  Non c'è risposta che possa far intravedere una qualche soluzione a portata di mano e acquietare, almeno in parte, la coscienza. Certo non chiudere gli occhi e il cuore è già uscire dall'indifferenza. Nel nostro piccolo, circa dieci mesi fa, in occasione delle festività natalizie, avevamo dato notizia, in uno specifico post, di una diffusa “strage di innocenti” nel mondo, Brasile compreso.  
Ad esso rimandiamo:
La strage degli innocenti. Con video di Banksy.

2 commenti:

  1. Post doloroso ma necessario. Grazie davvero. Buon fine settimana.

    RispondiElimina