Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguici tramite mail

Per alcune aree tematiche cliccare sulle immagini.

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8 tag foto 9 tag foto 10 tag foto 10

martedì 16 dicembre 2014

Figure del Natale. Prima figura, Giuseppe.


Anonimo, Il dubbio di Giuseppe 
(XV secolo)
1. Suo padre era falegname e in quel periodo di tempo fabbricava aratri e gioghi. Ma gli fu richiesto da una persona ricca che facesse un letto. Ora, essendo uno dei listelli detti trasversali troppo corto e non sapendo Giuseppe che cosa fare, il bambino Gesù disse a suo padre: “Metti giù i due pezzi di legno e pareggiali nella parte di mezzo”.
2. Giuseppe fece come gli aveva detto il bambino. Allora Gesù si mise dall’altra parte, afferrò il legno più corto e, tirandolo, lo rese uguale all’altro.
E vide ciò suo padre Giuseppe e si stupì e abbracciato il bambino lo baciò dicendo: Felice io sono, poiché Dio mi ha dato questo bambino!
(Vangelo dello pseudo-Tommaso, XIII, 1-2
in  I Vangeli apocrifi ed. Einaudi, 2008, p. 38).

Perugino, Lo sposalizio 
della Vergine.
Oggi vorremmo cominciare questo nostro tempo di Natale con una figura apparentemente secondaria nell’economia della Natività, la figura di Giuseppe, lo sposo di Maria.  Nel video che vi proponiamo lo scrittore Erri De Luca - che si definisce agnostico, ma che sul tema sa parlare meglio di chiunque altro all'uomo contemporaneo - tratteggia magistralmente il "non detto" di Giuseppe.

Si consiglia di mettere in pausa la musica del blog prima di avviare il video.

video

Chi desidera intervenire può andare qui sotto su "commenta come", nel menù a tendina selezionare "nome/URL", inserire solo nome e cognome e cliccare su continua. Quindi può scrivere il proprio contributo sul quale rimarrà il suo nome ed eventualmente, se lo ritiene opportuno, può lasciare la sua mail.

Nessun commento:

Posta un commento