Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguici tramite mail

Per alcune aree tematiche cliccare sulle immagini.

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8 tag foto 9 tag foto 10 tag foto 10

mercoledì 31 dicembre 2014

Figure del Natale. Settima figura, il Natale dei ricordi.



Natale e l'infanzia.


Piccolo viaggio nei ricordi... 
(Ponte sul fiume Gesso, 1979 Cuneo)
Non so a voi, ma a me capita ogni anno di rivivere le emozioni, gli stati d’animo di quando ero bambino: l’ingenuità dell’attesa dei “regali”di Gesù Bambino, la neve che immancabilmente inondava Cuneo e  le battaglie a palle di neve per difendere  il nostro  fortino  (costruito con blocchi di neve) e conquistare quello degli avversari, quasi rivivendo ed  immedesimandoci nei  ragazzi di via Pal …

Via Roma, Cuneo, 1969 
(Foto di Mario Zauli)
E soprattutto l’allegria genuina, spontanea, non forzata, forse perché fatta di piccole cose, semplici, oggi inesorabilmente perdute dalla mia e dalle altre generazioni.

Corso Nizza, Cuneo, 1969 
(Foto di Mario Zauli)
La sera della vigilia dell’Epifania mia madre, secondo l’usanza monferrina del paese in cui sono nato, ci esortava a porre sul davanzale della finestra (e che importava se si era al terzo piano?) le nostre scodelle, riempite d’acqua per abbeverare gli assetati cammelli (o dromedari?) dei re magi, che sempre lasciavano il segno della loro riconoscenza. Al mattino rinvenivamo le scodelle, linde ed asciutte, colme  di tre mandarini, due arance e qualche croccante: che gioia  corale di noi fratelli e sorelle tra i sorrisi di papà e mamma!

Corso Marconi, Cuneo.
Ricordi, frammenti di un passato per i quali non ho nostalgia o rimpianti, ma gratitudine, perché tempo in cui tutti insieme si imparava lo stupore e l’incommensurabilità di una gioia profonda.

Cartolina.
Come quella di padre Turoldo, di qualche generazione prima della mia, quando faceva il pastore o quella che traspare nei meravigliosi dipinti del pittore Marino Di Fazio - che abbiamo brevemente presentato nel post della quinta figura di Natale "il presepe ad Aurora sul mare" - e di cui qui proponiamo un video tratto dalla pagina facebook "Marino Di Fazio pittore naif".

Chiusa Pesio, Cuneo, Chiesa di Sant'Anna.
Natale
di Davide Maria Turoldo

Ma quando facevo il pastore
allora ero certo del tuo Natale.
I campi bianchi di brina,
i campi rotti dal gracidio dei corvi
nel mio Friuli sotto la montagna,
erano il giusto spazio alla calata
delle genti favolose.
I tronchi degli alberi parevano
creature piene di ferite;
mia madre era parente
della Vergine,
tutta in faccende,
finalmente serena.
Io portavo le pecore fino al sagrato
e sapevo d'essere uomo vero
del tuo regale presepio.

Si consiglia di mettere in pausa la musica del blog prima di avviare il video.
 

Tutte le immagini sono tratte dalla pagina facebook Cuneo del secolo scorso.


Nessun commento:

Posta un commento